Benvenuti al Circolo Tennis Paolo Rosi

un club esclusivo nel quartiere Flaminio al centro di Roma. Una location unica in un’atmosfera di relax, dove poter fare sport immersi nel verde.

Il Centro Sportivo situato in zona Parioli/Flaminio, nel cuore della città è un piccolo angolo di storia che dispone di: 3 campi da tennis in terra rossa…

La storia

Il Circolo Tennis Paolo Rosi nasce alla fine del 2004 e nel 2005 riceve in concessione dal comune di Roma l’impianto sportivo di viale Tiziano 66. Il complesso è composto da tre campi da tennis ed una palazzina in cui si trovano la club house, gli spogliatoi e l’alloggio del custode. Immediatamente Il circolo avvia dei lavori per ripristinare i campi, l’impianto di illuminazione e gli spogliatoi.Il Nome Paolo Rosi era stato scelto in omaggio al precedente concessionario, l’Associazione della Stampa Romana, di cui Paolo Rosi, giocatore illustre del rugby italiano e successivamente giornalista sportivo, era membro e presidente per alcuni anni.Il circolo avvia la sua attività aprendosi al quartiere e alle scuole ospitando delle iniziative specifiche. Nel 2010 viene redatto un progetto di riqualificazione ed ampliamento che prevede la realizzazione di un quarto campo da tennis e presentato all’Amministrazione Comunale per l’approvazione. Insieme alla soc. Tiziano 66, a cui affida l’attività di bar e ristorazione, finalmente nel settembre 2014, superate le immancabili lungaggini burocratiche, si avviano i lavori. E’ La rinascita della struttura oltre ai soci, circa 30, mediamente 70/80 cittadini frequentano mensilmente i campi.

Il Neo Direttore Sportivo Nicola Pomponi, giovane Istruttore di Tennis, nel 2013 propone al circolo di organizzare un torneo open. L’iniziativa sin dalla prima edizione ha un discreto successo e negli anni diventa un appuntamento atteso dai tennisti del Circolo Tennis Paolo Rosi.

Nel 2017 il torneo di singolare maschile ha visto la partecipazione di circa 90 giocatori. Il torneo viene intitolato al socio storico e animatore del circolo Domenico Caputo scomparso nel luglio del 2016. Attualmente il circolo, associazione dilettantistica sportiva Paolo Rosi, si compone di 29 soci ed è aperto ai cittadini che possono prenotare i campi sul sito “prenota un campo” secondo le tariffe stabilite dall’amministrazione comunale.